Tutto quello che devi sapere sulla musica in Brianza

Musica In Brianza

Tutto quello che devi sapere sulla musica in Brianza

“Eretico” e non solo : intervista a Bryan Kazzaniga per l’uscita del nuovo album

Bryan Kazzaniga è per molti aspetti l’immagine del rock in Brianza. Dai suoi primi concerti dell’80 ad oggi sono cambiate tante cose ma questo suo nuovo album “Eretico” ce lo presenta con la stessa energia degli inizi. Rock allo stato puro, grintoso, a tratti aggressivo ed a tratti scanzonato usato come base per raccontare storie di vita quotidiana con ironia pur conservando l’aderenza alla realtà.

La title track del disco è una dichiarazione d’intenti (“Sono un eretico/…sono contrario al comune pensiero/ sono allergico alla banalità…”) oltre che un omaggio al “Lust for life” di Iggy Pop. Suoni metal caratterizzano invece “Decadenza”, traccia che espone una visione del mondo odierno tutt’altro che ottimista (“E’ tutto decadenza/Il Medio Evo avanza”). Non mancano però brani che stappano sorrisi come “Blues al lume dell’Ikea” , “La rossa” o “Una vita a rate”.

“Eretico” è un disco energico ed energetico. Un’iniezione di adrenalina su una scena musicale troppo spesso autoreferenziale.

Nei giorni scorsi abbiamo contattato Bryan per farci raccontare qualche dettaglio in più sul disco e qui di seguito vi proponiamo l’intervista che abbiamo realizzato.

1) Dopo quarant’anni di rock in Brianza (e non solo) quanta passione ed energia ci vogliono per incidere un nuovo album ?
Piu’ che altro ci vogliono le finanze per sostenere l’impresa e tanti musicisti che si prestano a collaborare…energia e passione ad una certa eta’ vengono meno…

2) In questo nuovo disco , dalle sonorità rock fino al midollo (con l’eccezione del reggae di “I look myself”) hai scelto di nuovo di usare testi in italiano spesso densi di ironia, così come in un po’ tutta la tua produzione discografica. Come è avvenuta la scelta dell’uso della lingua italiana ?
Ho sempre scritto i miei pezzi in italiano tranne L’amour pezzo che ho pubblicato nel disco precedente Pecore e somari e che e’ in francese. la scelta dell’italiano e’ doverosa, e’ la mia lingua , la conosco quindi mi permette di scrivere senza limitazioni di senso. Scrivo spesso in maniera molto ironica, mi sarebbe difficile essere efficace con l’inglese.

3) “Eretico” uscirà solo in formato digitale oppure è prevista anche la pubblicazione di un supporto fisico (cd o vinile) ?
Forse faro’ qualche copia in formato Cd , ma io credo che al giorno d’oggi abbia poco senso.
Oggi puoi ascoltare gratis qualsiasi cosa , spendere dei soldi per l’acquisto di un cd e’ inutile…ma ripeto puo’ darsi che stampi qualche copia.

4) Con l’avvento delle piattaforme digitali sembra di capire che la vendita dei dischi (o delle singole canzoni) non sia più molto redditizia e che per recuperare le spese bisogna suonare più spesso dal vivo. Sul nostro sito durante il fine settimana segnaliamo circa 30 eventi dal venerdì alla domenica, circostanza che indurrebbe a pensare che è facile trovare un’opportunità per suonare dal vivo. Qual è la tua esperienza in proposito ?
Io personalmente non cerco le serate, se mi chiamano vado, altrimenti me ne sto a casa in modo da evitare inutili sbattimenti. Non suono per fare soldi, fortunatamente faccio un altro mestiere che non mi costringe a elemosinare di suonare per due lire e portare pubblico in locali imbarazzanti….che peraltro loro si’ che ci guadagnano sulla pelle di musicisti disposti a qualsiasi sacrificio pur di suonare. Sul redditizio del digitale dico che piattaforme come Tunecore sono gestite in maniera trasparente e senza intermediazioni.Se crei parecchi ascolti e visualizzazioni i ricavi li trovi anche li ’. e forse per musicisti i indipendenti e’ meglio .

6) Prospettive e progetti per l’immediato futuro ?
A breve qualche concerto e poi si vedra’, vorrei chiudere l’anno prossimo in maniera ufficiale la storia della Bryan Kazzaniga Rock’n’roll family con un concerto del Quarantennale e poi dedicarmi a musica completamente diversa(faccio un sacco di elettronica a casa e vorrei realizzare qualche cosa).

7) Abbiamo visto che stai coltivando un nuovo progetto il Bryan Kazzaniga R’n’r Trio. Un modo per rispolverare il rock’n’roll anni ’50 ?
Ho cominciato nel 1980 con il Rockabilly e il rock’n’roll e oggi grazie all’aiuto di tre musicisti della scena rockabilly ho questo piccolo gruppo che mi diverte parecchio e diverte parecchio il pubblico..

8) Per finire consigliaci qualche disco che hai ascoltato di recente e che ti è piaciuto più degli altri.
Oggi il mio ascolto e’ solo su piattaforma digitale che mi induce alla compilazione di Playlist che mi porto dietro per una stagione e che integro e cambio continuamente.
Fai prima ad andare su Spotify e seguirmi cosi’ vedi e ascolti cio’ che ascolto io. L’ascolto oggi e frammentario, rapido dura poco.I tempi dell’Lp da ascoltare in casa e venerare mi sembrano ormai passati, in alternativa c’e’ tantissima musica disponibile e ad ognuno la possibilita’ di decidere cio’ che in quel momento lo soddisfi piu’ di altro.

Carlo Pulici

Tracks List :

01. Eretico
02. Decadenza
03. Blues al lume dell’Ikea
04. I lose myself
05. Dammi la forza
06. Mantello rosso
07. Contrabbando
08. La rossa
09. Animale
10. Una vita a rate
11. Spirito Santo
12. Perduto amore

Credits :

  • Bryan K : voce  e armonica, arrangiamenti
  • Davide Lepido : batteria, chitarre acustiche ed elettriche , cori , arrangiamenti
  • Giorgio Campera:  basso, tastiere ,cori ,  arrangiamenti
  • Mattia Montalto Chitarre elettriche  su Decadenza , Eretico , I loose myself,  Animale, Acustica su LA Rossa
  • Davide Cassanmagnago:  Chitarra elettrica  su contrabbando
  • Joe tripodi   : Chitarre  elettriche su La rossa , spirito santo rock’n’roll e  il solo di Blues al lume dell’ikea
  • Max Valsecchi chitarre  elettriche su Dammi la forza
  • Bruno Rosellini nylon strings guitar su la rossa
  • Ivan Rota: Sax  su Vita a rate
  • Arrangoatore fiati Alberto
  • Marcello Ronchi: Tromba
  • Alessio Zanovello: Sax
  • Pietro Spina : trombone
  • Marco Ballarani: Organo Hammond
  • Registrato al Sinergy recording Studio e  Casa Medusa
  • Registrato e mixato  by Davide Lepido
  • Mastering by Max Lotti
  • Produzione artistica Bryanza Style connection
  • Prodotto da: Bryan Kazzaniga
  • Tutti i pezzi scritti da Ruggero Ronchi aka Bryan Kazzaniga , con il contributo di Davide Lepido e Giorgio Campera. La rossa con Bruno Rosellini.
  • GRAFICA ESTUDIO